Motori di ricerca


I motori di ricerca, perchè e cosa sono.

Questo aspetto, i motori di ricerca,  della tecnologia del web, è la parte,forse, più complicata e meno conosciuta dai più.

E’I motori di ricerca di particolare importanza per la visibilità ed il successo nella rete, in quanto è la parte che permette l’incontro tra il mercato e l’azienda.

I motori di ricerca fungono come guida e/o indicatori per accompagnare l’utente presso la nostra azienda/attività.

Un primo importante passo da compiere è imparare a distinguere i motori di ricerca dalle directory o “cataloghi”.

Una directory contiene una raccolta di indirizzi di siti web, catalogati per tipologia dei contenuti,  espressamente selezionati da personale umano.

I webmaster e i proprietari di siti web fanno richiesta per venire catalogati e le directory accettano  solo i siti web che raggiungono un certo standard qualitativo.

Virgilio e Yahoo! sono delle directory.

I motori di ricerca, invece, scandagliano continuamente l’intero WWW (World Wide Web) e registrano di indirizzi di tutti i siti web che riescono ad individuare.

Qualità dei  contenuti e che i siti siano stati trovati per caso o proposti da un utente sono irrilevanti.

Google e Altavista sono dei motori di ricerca.

Da quanto appena esposto si evince che:

  1. il numero di siti web potenzialmente archiviabili dai motori di ricerca è di gran lunga superiore al numero di siti web potenzialmente archiviabili dalle directory
  2. negli archivi dei motori di ricerca confluiscono anche siti di bassa qualità o con pochi contenuti

Per ovviare all’inconveniente descritto al punto 2 e per riuscire a consigliare agli utenti i siti web più ricchi di contenuti, i migliori motori di ricerca hanno adottato delle tecniche per mezzo delle quali ad ogni sito archiviato viene attribuito un valore che rappresenta una sorta di “indice di qualità” del sito web.

 I motori di ricerca cosa fanno?

spider dei motori di ricercaOgni motore di ricerca utilizza alcuni programmi chiamati “spiders” (ragni).

Il compito è quello di visitare continuamente una grande quantità di siti web.

Leggono il testo delle pagine ed estrapolano quelle parole/termini che rappresentano al meglio i contenuti del sito.

Per ogni pagina letta, lo spider cerca  e memorizza ogni link  ad altri siti, aggiungendoli ad una lista di siti da visitare.

Così, attraverso un processo a catena, lo spider è ottiene una quantità enorme di indirizzi di siti e pagine web.

Lo spider, incrementa il numero di siti conosciuti molto più di quanto possa essere fatto dalle directory, che si basano su un lento meccanismo di iscrizione e valutazione dei siti, operato da esseri umani.

Il risultato finale di tutto questo lavoro effettuato dai motori di ricerca, genera quella lista di indirizzi web che ci appare a conclusione della nostra ricerca.

E’ ora che diventa importante la nostra presenza nelle parti  alte di questa lista.

L’attenzione del “ricercatore” verrà catturata in quel punto e determinerà le sue scelte.

A questo punto la domanda sorge spontanea: ” Ma come si ottiene la migliore posizione ?

La posizione sui motori di ricerca

Ci sono dei parametri a cui attenersi e che sono sempre in evoluzione.

I SEO,  Search Engine Optimizers, o professionisti dei motori di ricerca, prestano molta attenzione a questo e fanno la differenza.

Per anni i SEO hanno cercato trucchi e artifici per gabbare le linee guida e norme di qualità.

Ogni sito che si rispetti deve rispettare, per guadagnare i primi posti dei risultati di ordinamento nei motori.

Tempo addietro, quando i motori erano ancora degli strumenti “primitivi” tali tecniche sortivano gli effetti desiderati.

Molti webmaster e SEO hanno, per anni, usato tali tecniche scorrette: di solito doorways, testo nascosto, keyword stuffing e cloaking le principali.

Dopo le prime evoluzioni dei motori i siti che adoperavano questi trucchi e metodi scorretti sono stati pesantemente declassati.

Altri fattori di posizionamento e parametri meno controllabili sono stati messi a punto per stabilire l’ordine dei risultati di ricerca.

Quindi l’ ottimizzazione dei siti web, e i relativi servizi di posizionamento nei motori devono essere condotti da professionisti seri.

Non devono mettere inutilmente a rischio i siti dei clienti usando solo tecniche lecite.

Devono ottenere i maggiori risultati a lungo termine, risultati duraturi e resistenti a quasiasi cambio di algoritmo.

Obiettivo fattibile proprio perchè rispettanti le norme di qualità che Google in primis suggerisce ai SEO.